Riapertura scuole, Uggè (Conftrasporto): “lo stato finanzi NCC e taxi per gli spostamenti all’interno delle aree metropolitane

Riapertura scuole, Uggè (Conftrasporto): “lo stato finanzi NCC e taxi per gli spostamenti all’interno delle aree metropolitane

DateFormat

23 aprile 2021

“Per supportare un corretto nuovo avvio delle scuole superiori nelle grandi città è necessario usare i soldi pubblici per modalità di trasporto intelligente”.

Lo dichiara Paolo Uggè, presidente di Conftrasporto-Confcommercio, ribadendo la necessità di un intervento ‘a valle’ rispetto alla riapertura delle scuole, con una proposta concreta che dia maggiore sicurezza negli spostamenti all’interno delle aree metropolitane.

“Invece di mandare nuovamente gli studenti nelle metropolitane e sui tram affollati, è necessario permettere, per quegli studenti che arrivano dalle aree limitrofe delle grandi città, di organizzare il trasporto in piccoli gruppi con taxi e NCC – suggerisce Uggè - Usiamo i soldi pubblici affinché gli studenti, ma anche i docenti, viaggino con maggior sicurezza anche attraverso la suddivisione delle classi di insegnamento, quindi con differenti orari di ingresso a scuola durante la giornata, come si faceva una volta. Contemporaneamente, aiutiamo le categorie dei tassisti e degli NCC, che soffrono per mancanza di clienti. Lo Stato deve fare la sua parte”.

 

Ufficio stampa Conftrasporto
Laura Ferretto (cell. 342.8584814)

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca