Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè risponde al presidente di Confindustria Carlo Bonomi

Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè risponde al presidente di Confindustria Carlo Bonomi

DateFormat

27 aprile 2021

“Le generalizzazioni sono sempre sbagliate, ma immagino che il giudizio negativo relativo ai servizi in concessione espresso dal presidente di Confindustria Carlo Bonomi sul  Corriere della Sera di oggi, sia frutto di sue esperienze dirette o indirette: in ogni caso ci pare infondato e poco argomentato.
Al contrario, le tantissime aziende italiane che operano con il sistema delle concessioni garantiscono, nella stragrande maggioranza dei casi, investimenti, posti di lavoro e sviluppo per la nostra economia e per il nostro paese, assicurando spesso, servizi indispensabili per la collettività.
Per esempio le aziende concessionarie che operano nel settore della mobilità delle persone, i concessionari dei servizi portuali, che continuano ad investire per potenziare e migliorare i nostri porti o i concessionari che operano nei servizi turistici che hanno saputo qualificare l’offerta turistica del nostro paese portandola tra le più apprezzate al mondo.”
Così Paolo Uggè, presidente di Conftrasporto-Confcommercio replica alle dichiarazioni del  presidente di Confindustria Carlo Bonomi sul Corriere della Sera di oggi.

“Conftrasporto/Confcommercio – aggiunge Uggè –  resta convinta che le imprese operanti nel sistema delle concessioni vadano valorizzate per quello che effettivamente sono e per la qualità dei  servizi che erogano, anche in riferimento agli altri operatori europei. Risulta quindi incomprensibile l’atteggiamento di chi contribuisce a delegittimare e a sminuire il ruolo delle imprese che operano con il meccanismo delle concessioni”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca